L’edificio odierno di epoca ottocentesca, fu probabilmente costruito come ampliamento di un primitivo nucleo seicentesco, di cui restano alcune tracce sul retro della attuale cappella.
Sulle origini della struttura seicentesca (1626 circa) non si hanno notizie certe, probabilmente fu riedificata su una preesistente edicola votiva risalente al 1543.
All’interno si conserva una modesta tela seicentesca raffigurante la Vergine del Carmelo con su scritta una dedica
“SI E FATTO QUESTO QUADRO DELLA MADONNA DEL CARMINE E LA FATTO FARE LUCA DI FABIO CHE E OPERA SUA E DELLI SECATURI OGGI LI 21 DI MARZO 1631”
Agli inizi del 1800 l’edificio subì un importante restauro su commissione della famiglia Possenti di Frattoli, fu ricostruita e ampliata la parete nord della struttura seicentesca, e addossata all’originale facciata una nuova aula.
Oltre agli ampliamenti strutturali la chiesa fu abbellita anche da nuovi arredi lignei, e da una bellissima statua della Madonna.
Sul mobile che contiene la statua della Madonna vi è una scritta in latino “M Forti pinxit ex commissione pii devoti M Possenti 1826”

Aiutaci a migliorare la traduzione per la vostra lingua

Puoi modificare qualsiasi testo facendo clic (premere Invio dopo avere cambiato)

X