L’Osservatorio Colle Leone nasce nel 1979 dalla passione per le stelle di Fausto Marini. Nel corso degli anni si è dotato di strumentazioni sempre più all’avanguardia, quali il riflettore “Cassergrain” da 50 cm di diametro e vari telescopi a specchi su diverse cupole.
Ultimamente è stato aperto il PLANETARIO con ottanta posti a sedere, uno dei maggiori del centro Italia.
L’Osservatorio ospita anche un museo di “mineralogia” con reperti provenienti da tutte le parti del mondo.
Svolge ricerca astronomica in collaborazione con l’Istituto Nazionale di Geofisica e con altri centri astronomici europei.
Vi si svolge inoltre un’intensa attività didattica.

Museo delle scienze naturali – Sezioni Paleontologica, Mineralogica e Meteoritica

Si tratta di un complesso multidisciplinare, avente la sua sede presso l’Osservatorio Astronomico Colle Leone, dove è possibile toccare con mano le strette connessioni tra campi distanti del sapere umano. La sezione paleontologica porta alla luce la continuità storica della vita sul nostro pianeta, mentre quella minearologica  presenta campioni di buona qualità scientifica.
La collezione dedicata ai meteoriti completa idealmente l’itinerario scientifico tra ambiente terrestre ed extraterrestre.
Il museo è una esposizione a carattere scientifico, divulgativo e didattico.
La struttura è molto attiva nel campo della didattica e della divulgazione, e organizza anche programmi per le scuole di ogni ordine e grado.

Aiutaci a migliorare la traduzione per la vostra lingua

Puoi modificare qualsiasi testo facendo clic (premere Invio dopo avere cambiato)

X